RECENSIONE: Steam Crave Glaz RTA

chi non ha mai sentito parlare della Silicon Valley. Quel lembo di terra nel sud della California dalla quale proviene (quanto meno i progetti) la stragrande maggioranza dei gioielli tecnologici che desideriamo o più semplicemente possediamo. Ebbene, non ci crederete ma anche la Cina ha la sua Silicon Valley ed è una città chiamata Shenzhen, che nulla ha da invidiare alla concorrente americana e dalla quale provengono tantissime delle sigarette elettroniche (di qualsiasi genere) che oggi acquistiamo.

Perchè ho fatto questa breve introduzione? Solo per dirvi che ciò che andremo a scoprire nelle righe qui sotto, quello che io reputo un interessantissimo RTA (Rebuildable Tank Atomizer), proviene proprio dalla Silicon Valley cinese, dove anche il marchio Steam Crave ha le sue fabbriche. Ma senza perdere alto tempo, vediamo insieme questo Glaz RTA by Steam Crave.

 

PACKAGING:

La confezione del Glaz si presenta ben strutturata e ben curata. All’esterno troviamo i marchi del produttore, il nome del prodotto, la lista che riporta il contenuto della confezione e l’immancabile “scratch and check” che una volta grattato (si, tipo gratta e vinci) rivelerà il numero seriale del vostro prodotto. Appena aperta la confezione, ecco ciò che troveremo:

  • Glaz RTA con tank in plastica
  • 2 tank in vetro
  • Spare parts (viti di ricambio, diversi o-ring, tool brugola, anello esterno in silicone)

Il contenuto della confezione è adeguato al prodotto; avrei forse aggiunto una campana in vetro aggiuntiva considerando la serie sfortunata di eventi che purtroppo spesso non è solo il titolo di un film.

VOTO: 8

“Il numero seriale permette di accertarvi dell’originalità del vostro prodotto mediante i tool di ricerca che solitamente trovate sul sito del produttore stesso”

 

design e materiali

Perchè il Sig. Steam Crave ha deciso di chiamare questo tank rigenerabile da 31 millimetri, Glaz? Se non ci arrivate, ve lo spiego io: “Glaz” è un modo dialettale per intendere la parola inglese “Glass”. Se ancora non aveste capito bene, hanno scelto questo nome perchè la campana interna di questo atomizzatore è costruita completamente in vetro, rendendo il design complessivo assolutamente unico e interessante.

La scelta di utilizzare il vetro per la campana interna e per il tank vero e proprio, rende questo oggetto tanto elegante quanto fragile: si, è fragile, ma Steam Crave oltre al tank di ricambio in vetro, ne fornisce anche uno in plastica. Personalmente avrei preferito trovare all’interno della confezione una campana di ricambio in più piuttosto che un tank in plastica anche se devo dire che da quando svapo (11 anni circa), avrò rotto al massimo due o tre tank. Ah, vi avevo detto che il refill viene fatto dall’alto e che il tappo ha un sistema a slide? Una scelta ormai diffusa ma pur sempre molto vincente, sopratutto se fatta bene come hanno fatto i ragazzi di Steam Crave.

“Non sottovalutate mai la comodità dell’avere l’accesso per il refill dall’alto e a scorrimento. Meglio ancora se alla fine della corsa il tappo ha un blocco per non scivolare via, come nel caso di questo atom”

VOTO: 9

 

deck

Passando al deck, Steam crave ha sviluppato un deck post-less (senza torrette) che ricorda una sorta di “X” sia per orientamento dei fori per le gambe delle coil, sia per l’orientamento delle viti preposte a stringere le nostre “resistenze”. Coil da 3 e da 3,5 millimetri potranno trovare comodamente posto all’interno della campana (che fa grip sul deck in basso e sul tip in alto tramite due o-ring) anche se la quantità di cotone necessaria affinchè possiate chiudere per bene i fori di accesso del liquido, non risparmierà la vostra “ovatta per vaping”. Facile da rigenerare e con ogni filetto estremamente pulito e fluido, a coil accese il nostro deck riceverà aria dalla parte latero / inferiore: l’aria infatti verrà aspirata dai fori esterni posti alla base dell’atom per essere poi convogliata lateralmente alla nostra build, appena sotto le coil. Qual’è il risultato? L’ennesima conferma di come Steam Crave sappia portare l’aroma a livelli altissimi, esaltando molto bene le sfumature dei vostri e-juice, siano essi fruttati, cremosi, dolci, freschi, ice.

Ahimè a differenza del fratello Glaz RDA (Rebuildable Dripper Atomizer) non c’è possibilità di buildare le coil in serie o di aggiungere torrette in stile velocity (in ogni caso roba da nerd dello svapo).

VOTO: 8.5

 

conclusioni:

Steam Crave è un’azienda che ormai lavora da anni in questo settore, offrendo prodotti freschi, ben costruiti e all’avanguardia. Questo atomizzatore si posiziona in assoluto nella “TOP FIVE” dei tank rigenerabili DL per il 2018, grazie al suo design, al suo rapporto qualità prezzo (dovrebbe uscire in Italia tra i 35 e i 45 euro), all’aroma alla quale Steam Crave ci ha abituati nel corso degli anni (Aromamizer, Aromamizer Supreme V2, Titan RDTA, Glaz RDA…) e non per ultimo alla facilità di utilizzo.

Per chi è?

Per tutti i coloro che non si spaventano davanti alle dimensioni importanti unite ad una struttura non proprio resistente. Pensare di lavorare tenendo nel taschino questa meraviglia non è il motivo per cui è stato progettato, sebbene il vetro utilizzato in fase di costruzione aiuti il tank a perdere peso (e a tenere le temperature contenute).

 

VOTO FINALE: 9

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here