RECENSIONE: Pulse Dual Kit by Vandy Vape (e Tony B)

tutti i vapers, siano essi new entry nel mondo dello svapo o veterani delle sigarette elettroniche, avranno sentito parlare di Vandy Vape. A tutti coloro che, ibernati nel 1990, non abbiano sentito parlare di questa nota azienda con sede nella ormai rinomata Shenzhen, posso dire che questo marchio è ormai affermato nel mondo del vaping grazie ad una serie di prodotti di successo dai prezzi cheap ma dall’utility che si sposa con qualsiasi tipo di esigenza dell’odierno consumatore. Pulse, Berseker, Capstone, Revolver, Kensei, sono solo alcuni dei prodotti ai quali VV ci ha abituati negli ultimi anni, senza contare la presenza massiccia anche nella categoria “accessori”, con diverse premade coils e varie tipologie di wire.

Scrivo oggi per recensire l’ultima nata in casa Vandy Vape, la Pulse Dual. No, non la solita pulse single battery bottom feeder, ma la nuova Pulse Dual, in kit con il Pulse V2 rda.

PACKAGING

Non posso sbilanciarmi molto riguardo al packaging di questo kit poichè come ricordato dagli advise sulla confezione, il tutto è da ritenersi provvisorio: “questo pakaging è dedicato a prodotti in prova ed è differente dal packaging definitivo“. Ciò che invece posso raccontarvi  riguarda il contenuto che, as usual, non è mai deludente quando parliamo di Vandy Vape.

  • Pulse Dual BF mod
  • Boccia di squonk da 7 ml
  • Pulse V2 rda
  • 3 ring in ultem per regolazione flusso dell’aria
  • Cavo usb
  • 2x triple fused clapton coil in Ni80 da 0.30 ohm
  • Spare parts
  • Pin BF
  • Manuale utente

VOTO: 9

DESIGN E MATERIALI

se è vero che la fascia di prezzo dei prodotti Vandy Vape rientra in quella medio/bassa, è anche vero che i materiali (PVC) con cui sono sempre state costruite le Pulse non hanno mai brillato per pregio seppur le finiture siano sempre state precise e pulite. L’azienda ha deciso con l’avvento della Pulse Dual di cambiare strada, costruendo il corpo di questa box in alluminio zincato e mantenendo l’utilizzo del PVC solo per il coperchio della boccetta e (come è ovvio che sia) per display e tasti; ne risulta una box che in mano da’ un senso di solidità a discapito però della leggerezza (vuoi anche a causa delle due batterie 18650 che questo device ospita).

Parlando del sistema di squonking, Vandy Vape vanta una notevole esperienza a riguardo, viste le numerose versioni della Pulse rilasciate negli anni passati; la boccetta, sagomata ai lati per meglio aderire alle pareti del coperchio, è grande quanto basta da garantirvi un’ottima autonomia (7 ml). Il tubo è corto ma funzionale in quanto riesce a pescare quasi tutto il residuo di liquido dal fondo del serbatoio.

In 12 ore di utilizzo non ho visto ancora mezza goccia in giro, nemmeno durante la fase di refill. A tal proposito un grosso aiuto lo da la finitura superiore rigida della boccetta che agevola durante il riempimento e la chiusura, evitando di spremervi in mano il liquido per sigaretta elettronica.

Con 75.3 cm di altezza, 41.7 di larghezza e 52.9 di profondità, la Pulse Dual vanta di essere una tra le box bf dual battery meno ingombranti sul mercato ma non la più leggera. Volete sapere quanto pesa? 470 grammi batterie comprese.

Non è una piuma.

passando all’atomizzatore, questo Pulse V2 è davvero molto interessante: largo 24 mm e alto 32.4, ha un deck postless che permette di buildarlo sia in single che in dual coil. L’ingresso dell’aria latero-superiore rispetto alle coil, può essere regolato in maniera decisamente versatile e creativa: oltre all’ormai classica regolazione dell’aria grazie alla rotazione del cap sull’asse del corpo principale dell’atomizzatore, qui è possibile aggiungere tre diversi anelli in ultem che funzioneranno da maschera per il foro d’areazione. Questo permette di base di scegliere quanta aria sparare sulle coil e di conseguenza ci permette di gestire ed ottimizzare la resa aromatica in base al liquido utilizzato.

Not bad

 

VOTO BOX: 8

VOTO ATOM: 9

CIRCUITO

Classico circuito Vandy Vape, visivamente molto simile a quello già visto sulle precedenti Pulse post aggiornamento (si, il firmware è sempre aggiornabile tramite cavo usb). “Visivamente”, avete letto bene; questo circuito gestisce le ormai onnipresenti modalità VW, V, TC e Bypass fornendo anche una serie di tool più per far numero che per reale utilità. La cosa che davvero cambia rispetto alle precedenti versioni, è la possibilità di arrivare fino a 220W, consentendo all’utente di sbizzarrirsi con l’erogazione. A tal proposito penso che questa scelta sia stata quasi d’obbligo avendo creato una box dual battery anche se la riterrei abbastanza inutile se non fosse per il guadagno apportato in termini di autonomia delle batterie: svapare a 80W su questa non sarà certamente come svapare a 80W su una Pulse X poichè a parità di wattaggio chiederemo poco più del 30% del suo potenziale a questa e il 100% all’altra.

La sicurezza alla quale ogni utente dovrebbe essere ormai abituato, non viene di certo a mancare su questa box che, grazie al suo circuito, ci fa dormire sogni (o svapate) tranquille. Ecco qui l’elenco delle features:

  • Protezione da corto circuito
  • Protezione da surriscaldamento
  • Protezione da circuito aperto
  • Cut-off di 10 s
  • Protezione da sovralimentazione

VOTO: 7.5

CONCLUSIONI

Ancora una volta Vandy Vape riesce a stupire proponendo un prodotto che, seppur non sia solo farina del suo sacco, (la box è stata progettata in collaborazione con Tony B, noto youtuber americano) mi ha convinto. Solidità, autonomia sotto tutti i fronti e qualità costruttiva, rendono questo device un device alla portata di tutti ed in grado di coprire le esigenze di un ampio spettro di utenti. L’atom in dotazione fa il suo lavoro e lo fa bene, reso versatile dalle molteplici combinazioni ottenibili in termini di airflow, garantendo una resa aromatica ben sopra la media degli rda entry level (si, non dimentichiamo che se Vandy Vape dovesse mantenere i suoi soliti standard come fascia di prezzo, questo kit sarebbe assolutamente ben sopra la media).

Per chi è?

Per tutti. E questa volta lo è davvero.

Non ho trovato, pur sforzandomi, una categoria di vaper a cui questa box non possa essere consigliata fatta eccezione per coloro i quali non hanno dimestichezza con le rigenerazioni: ricordiamo che è una bf e ricordiamo che non ha senso acquistare questo device se si ha intenzione di utilizzare tank a testina.

VOTO FINALE: 8.5

 

IL KIT è IN PRE ORDINE IN ESCLUSIVA EUROPEA SU https://vapeinitaly.com

Lo trovi qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here