RECENSIONE: Biscuit Eater by Flavour Boss

Quando ero piccolo passavo molto tempo a casa dei miei nonni ed era tradizione, specialmente la domenica, che mio nonno mi portasse di mattina presto nella pasticceria di fiducia, a comprare le paste per il classico pranzo domenicale in famiglia.Ora, al di là del ricordo visivo, ho un ricordo olfattivo ancora più nitido: l’ odore dei biscotti di pastafrolla appena sfornati. Quello odore burroso che alla lunga mi faceva venire la nausea, ma che allo stesso tempo non potevo fare a meno di continuare a cercare nell’ aria, una volta uscito da quel covo di spaccio di glicemia.

Quando ho aperto il flacone del Biuscuit Eater, l’aroma che è fuoriuscito mi ha riportato mano nella mano con mio nonno dentro quella pasticceria

Bene, finito lo sfangiamento scrotale col ricordo strappalacrime passiamo al vero motivo per cui siete qui: il Biscuit Eater della Flavour Boss.

PACKAGING:     VOTO 6

Il vostro liquido 70/30 arriverà in una bottiglia in PE trasparente (morbida ma non troppo) da 250 ml, che ha la possibilità di montare sopra i “nozzle”: che non sono altro che dei tappi col beccuccio per fare drippate selvagge.
Nell’ etichetta con la nuova grafica troverete, sul lato, una sezione con tutte le indicazioni per effettuare il vostro mix: perciò ai vostri 75 ml di aroma dovrete aggiungere 175 ml di VG e 25 ml di PG per ottenere il prodotto finito da 250 ml a 0 nicotina. Se invece preferite inserire la nicotina, nell’ etichetta sono riportate anche le indicazioni per i dosaggi con nic.
Esiste anche la versione shortfill da 60 ml.

Sempre nell’ etichetta è riportato lo steeping time (tempo di maturazione) ed una simpatica sezione “note” dove poter annotare le informazioni che preferite.

OLFATTO: aprendo il flacone sarete immediatamente inebriati da un profumo di vaniglia predominante, seguita da un sottofondo di pastafrolla burrosa (che mi ha ricordato subito qualcosa….);

GUSTO: con una (non è vero sono state almeno tre!!!) goccia di liquido, sulla lingua si percepisce l’elemento mancante alla prova olfattiva: la crema. E’ lei che rende questo liquido spettacolare, almalgamando la vaniglia e la frolla, rendendole corpose e vellutate;

SVAPATA: all’ inalazione si sente una vaniglia molto cremosa e dolce, ma per nulla stucchevole, mentre in esalazione sulla lingua rimane quel gusto di cui ricordavo qualcosa… I BISCOTTI DANESIIIIII!!!
Avete presente quei biscotti al burro nelle classiche confezioni di latta? Proprio loro! Cremosi e burrosi biscotti di frolla alla vaniglia, una bontà che se non avete mai provato non posso spiegarvi a parole, perchè non riuscirei a rendere chiaro il gusto.

Una volta terminato di svapare compulsivamente (dico sul serio) il Biscuit Eater, il profumo che invadeva la casa era esattamente lo stesso della pasticceria nei miei ricordi…aaahhh arieccolo!!…aridaje co ‘sta pasticceria e cor nonno!!… ho quasi finito promesso.

CONCLUSIONI:
Questo liquido mi ha sorpreso per la semplicità dei pochi ingredienti, ma allo stesso tempo per la complessità nel loro insieme. Una dolce cremosità che non stanca ne nausea, ma che anzi è perfetta come ADV. In bocca rimane per parecchio tempo il sapore rotondo di vaniglia burrosa e pastafrolla. Un liquido ben bilanciato che permette anche ai palati meno fini, come il mio, di percepire tutti gli ingredienti.

Piccola annotazione: sul sito della Flavour Boss ( http://www.flavour-boss.co.uk ) troverete ben 62 tipologie di bosshot.

VOTO: 9

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here