RECENSIONE: “Zerozerootto” by Coil Monkey Factory

Quello delle pre-made coils (resistenze pre fatte) è un mondo vario, un universo che viaggia parallelo a quello dei devices per lo svapo. Si adatta, si evolve, a volte crea qualche polemica e a volte ci stupisce: è come se fosse un sub-mercato che vive e pulsa di luce propria, con meccaniche tipiche di quei mondi in cui diversi artigiani gareggiano a suon di innovazione, materiali e ricerca.

Si, perchè a differenza di quanti di voi possano pensare, dietro alla coil che vi arriva a casa c’è sicuramente molto più lavoro di quello che potrebbe sembrarvi. Dalla ricerca dei materiali, al modo migliore per wrappare i fili, alla miglior configurazione per ogni tipo di uso a cui un atomizzatore può andare incontro.

Oggi scriverò per voi di una coil che mi ha particolarmente incuriosito, prodotta da Coil Monkey Factory.

PACKAGING

Il boccettino in cui sono contenute queste coils, è in vetro e chiuso da un tappo in sughero. All’esterno troviamo l’etichetta che ha un colore diverso a seconda del modello in questione; nel mio caso, per il modello zerozerootto, l’etichetta è rosa shocking.

Anteriormente troviamo la scritta “Coil monkey factory” a cui pedice viene specificato il modello (e il valore resistivo) espresso in lettere “zerozerootto”.

A lato ci viene ricordato che tipo di coil è, il diametro, il valore resistivo, i consigli sulle celle da utilizzare (davvero un’OTTIMA idea) ed infine la dicitura “premium handcrafted coils”

All’interno una coppia di coils che buildate, vi daranno il valore in ohm indicato in etichetta.

VOTO: 10

CARATTERISTICHE

0.08 (in dual coil) non è un valore resistivo adatto a tutti gli utenti, questa è la prima specifica da fare. Come una Ferrari non è una buona scelta per un neopatentato, anche queste coils sono frutto di una filosofia costruttiva che le colloca in quel mondo in cui troviamo i vapers navigati, quelli che conoscono bene la legge di ohm e sanno quando è il caso di pretendere qualche Ampere in più dalle proprie celle.

ID 3 mm (inner diameter – diametro interno) è il diametro della nostra coil, in questo caso una alien (per chi non sapesse cos’è una alien, presto scriverò un tutorial sulle tipologie di filo complesso, fino ad allora be patient). Una delle prime particolarità è che ha un mixed tri core costituito da tre fili round di Ni80 e Ni90 la cui differenza è quella di avere percentuali di Nichel differenti tra loro. Il resto della coil è in Nembo wire (ossia Ni80 commercializzato da Nembo).

Entriamo nel merito del valore resistivo, 0.08 ohm. Wow davvero basso, sopratutto se una volta buildato vi accorgerete che in realtà il vostro circuito ne leggerà appena 0.06. Si, sono valori tanto bassi da risultare pericolosi se non si sa MOLTO bene quello che si fa e se non si comprende come e quando utilizzare queste coil che, per quanto mi riguarda, sono decisamente ottime per il cloud chasing ma con un occhio di riguardo anche al flav.

VOTO: 9

UTILIZZO

Che non siano coils semplici, ormai l’ho ripetuto più volte in questo articolo. Ma chi le acquista bisogna che sappia bene che questa coppia è come un puledro che non tutti i circuiti e non tutte le batterie sanno addomesticare, anzi.

Il circuito che vi consiglio per montarle nel vostro atom è sicuramente un DNA, vuoi per l’assoluta precisione nella lettura del valore resistivo, vuoi perchè non tutti i circuiti leggono valori resistivi sotto agli 0.08. Le resistenze vanno rodate e, su consiglio del builder, il wattaggio ottimale ai fini del rodaggio si attesta tra i 30/40 watt. Rodarle su meccanico non è una buona idea, nemmeno con batterie in parallelo, questo perchè non avrete la possibilità di decidere voi quanti watt erogare.

Una volta rodate, eliminati gli hotspot, allora potrete procedere alla cotonatura e all’attivazione del cotone: è in questa fase che vi accorgerete che il valore resistivo a build finita sarà di esattamente 0.08 ohm. Touchè. Sono poche le coils con un valore dichiarato così coerente poichè spesso i builder dichiarano il valore resistivo delle coil buildate sull’atom, senza cotone, senza liquido e senza rodaggio.

Le coil attivano molto bene, il vapore che producono è tanto, come ci si aspetterebbe da un sub-ohm di questo genere. La nota positiva è che aldilà di qualsiasi aspettativa, il vapore non è mai eccessivamente caldo e l’aroma non viene soffocato (per questo test ho utilizzato il COTN Threads bagnato dal Cruchy Snack di Arcadia

VOTO: 10

SICUREZZA

Per chi conosce la legge di ohm, in un circuito ideale una build da 0.08 ohm su meccanico, con una semplice 18650, verrà spinta a 220,5 watt. Se poi utilizziamo la formula inversa ci accorgeremo che a 220,5 watt la richiesta di ampere che rivolgeremo alla nostra cella, sarà di 52,5. Una richiesta del genere è ben più alta delle possibilità delle migliori e performanti 21700 in commercio parlando di scarica di ampere in continua. In teoria

Nella realtà bisogna fare i conti con il così detto “drop”. Non starò qui a farvi una lezione di elettronica ma il drop è sinteticamente un calo di tensione ai margini delle resistenze del circuito. A resistenze più basse corrispondono perdite di tensione importanti.

Tutto questo per dirvi che il builder ci ha riferito di aver eseguito dei test molto accurati alla fine dei quali si raccomanda e consiglia di spingere queste coil SOLO con batterie 21700 da scarica minima di 30 ampere.

Aggiungo personalmente che se svapate su meccanici con configurazione in parallelo potete anche utilizzare delle batterie 18650 (così come se utilizzerete la vostra build con una mod circuitata).

VOTO: ATTENZIONE A QUELLO CHE FATE

CONCLUSIONI

Le coils sono ottime, spingono bene, vaporizzano come un treno ma sono create con una filosofia che però le rende fruibili solo ad una piccola (e consapevole) fetta di mercato. Il valore resistivo è davvero basso e questo obbliga chi le acquista ad una serie di accortezze che non possono in alcun modo essere tralasciate, questo è il motivo per cui bisogna lasciare questo tipo di hardware ai “pro-players”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here