Vapitaly 2k19: Minus & Plus, Quattro chiacchiere con Federico e Marco

A marcia serrata ci avviciniamo al Vapitaly e… sempre più gasati, la Modders Arena ogni giorno si arricchisce di brand pazzeschi e siamo sicuri sarà una fiera da tutto esaurito! (cliccate sul banner in alto, siete ancora in tempo a registrarvi). Oggi Parliamo con Arianna, a proposito del suo brand Minus & Plus! Buona lettura!!

Come vi siete avvicinati al mondo dei p.v. ?

Ci siamo avvicinati in modi differenti ed in tempi differenti. Quella che da prima era solo curiosità è tramutata, prima in forte interesse, in passione poi.
Siamo fortunati: la nostra passione è il nostro lavoro

Come nasce il vostro brand ?

Il brand nasce principalmente per la voglia di innovare, sperimentare e non accontentarci, proiettando su di un nostro progetto le competenze acquisite in anni di lavoro e le idee che nel tempo maturavano. Ci lega inoltre una forte amicizia, resa ancor più solida dalla passione che ci accomuna per questo settore. 

Quali sono le peculiarità che contradistiguono il vostro brand ?

Noi crediamo che il segreto risiede nella semplicità. Cerchiamo di essere alla portata di qualsiasi vaper, che sia esperto o meno, con sistemi minimali, eleganti, pratici e sicuri. Ulteriore caratteristica del nostro prodotto è la totale realizzazione Made in Italy ed una assistenza al cliente efficiente e a tutto tondo.

Siete più affini a seguire le esigenze del mercato e dei vostri clienti oppure preferite sperimentare nuove soluzioni per innovare i vostri prodotti ?

Non trascuriamo la tendenza ma preferiamo seguire le nostre idee. In primis, il prodotto deve renderci totalmente soddisfatti… e siamo molto esigenti.

Si parla sempre dell’artigianato italiano nel mondo, come pensate sia posizionato l high-end italiano a livello internazionale?

In questo campo siamo convinti che l’Italia sia superiore per innovazione, lavorazione dei dettagli e creatività. Un primato che a nostro avviso continua e che ci auguriamo possa continuare nonostante l’ottimo lavoro dei modder esteri.

Come vedete il mercato del high-end attuale ? 

E’ un mercato frenetico, generato soprattutto dalla voglia di possedere un prodotto unico nel suo genere, realizzato artigianalmente. Stiamo registrando graduale crescita dell’interesse verso questo segmento, fino a qualche anno fa di nicchia, nonostante il mercato del vaping attuale permetta di svapare qualitativamente bene ed a costi contenuti.

Quali sono le tue previsioni sulle tendenze future del high end?

Difficile prevederlo. Ieri si pensava che si fosse raggiunto il massimo con i sistemi da Cloud Chasing, con i vari RDA, per poi ritornare ad oggi al vaping in MTL caratterizzato sopratutto dai Tank. I fattori che influenzano le tendenze sono tanti, per noi le caratteristiche che si andranno a richiedere al mondo High End saranno semplicità e praticità di utilizzo.

Quali sono le novità che porterete in fiera, sorprese permettendo?

Abbiamo un nuovo progetto tra le mani… vedremo

Cosa vi aspettate da questa manifestazione che dopo tanti anni finalmente riporta a pieno titolo i modders in una vetrina importante?

Ci aspettiamo un impatto piu che positivo e ci auguriamo che questa manifestazione possa avvicinare al mondo High End piu persone possibili. Noi siamo contenti ed onorati di essere stati invitati nell’arena.

Ringraziamo Arianna per la disponibilità e il tempo che ci ha dedicato! Le auguriamo una fiera tosta e divertente, come sempre è stato il vapitaly!

a presto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here