Vapitaly 2k19: SVA MOD, Quattro Chiacchiere con Giacomo Biaggini

E’ uno dei brand più riconosciuti a livello internazionale, come leggerete, attivo dal 2012 e sempre in evoluzione! Signore e Signori, oggi il nostro Blog è lieto di proporvi l’intervista a Giacomo Biaggini, creatore di SVA MOD

  • Come ti sei avvicinato al mondo dei p.v.?

Allora vediamo… Era il 2012, e credo che il mio primissimo kit fosse stato proprio un classico kit Ego-C di Ovale. Da lí, mi si è aperto un mondo completamente nuovo, e dato che ho sempre avuto il pallino di customizzare e farmi le cose da solo, quasi per gioco… È nata la mia prima box BF.

  • Raccontaci come nasce il tuo brand

Il brand nasce nel 2012 appunto. Più che un brand vero e proprio, diciamo che si tratta di un rebranding. SVA Snc esiste dal 1978, e si occupa di infissi e serramenti, quindi prendendo il nome della ditta di famiglia, ma riportandolo in un contesto totalmente diverso da quello che di fatto era e che è anche oggi. Inizialmente bazzicavo su diversi forum, e quando iniziai a mostrare la mia prima creazione, proprio nelle pagine di Esigforum, alcuni amici iniziarono a chiedermi se potessi farne una anche per loro, poi amici di amici… e oggi siamo qui 🙂

  • Quali sono le peculiarità che contradistiguono il tuo brand?

Sono sempre stato amante delle cose “tattiche” e del carbonio. Il carbonio di fatti è la firma di SVA essendo stato il primo ad immettere sul mercato prodotti con l’utilizzo appunto di quel materiale, così come del Delrin. Il motivo è molto semplice, ambe due i materiali sono resistenti, non assorbono liquido, e sono leggeri. L’intento di SVA è sempre stato quello di offrire un prodotto sí accattivante nel design, ma altrettanto solido, pratico e che durasse nel tempo.

  • Sei più affine a seguire le esigenze del mercato e dei tuoi clienti oppure preferisci sperimentare soluzioni tue portando innovazione nei tuoi prodotti?

Ho sempre progettato e lavorato cercando di portare novità in questo mondo, e ad oggi molti modders utilizzano componenti che ho progettato e immesso nel mercato sotto il marchio SVA, come connettori, vaschette eccetera eccetera…Non mi sono mai fermato alla sola progettazione della mod stessa, ma piuttosto a ricercare soluzioni intelligenti per risolvere problematiche che nel mondo del modding e soprattutto del bottom feeder sono sempre stati lasciati in un angolo. Quindi diciamo che sí, mi piace sperimentare e portare soluzioni mie e di conseguenza non stare a guardarel’orto del vicino per creare nuove mods. A buon intenditor… 😉

  • Si parla sempre dell’artigianato italiano nel mondo, come pensi sia posizionato l high-end italiano a livello internazionale?

Penso si posizioni egregiamente. Abbiamo la fortuna di avere tanti artigiani e persone piene di voglia di fare, talento e ottime idee. E per certi versi se tante cose hanno funzionato in un determinato modo negli ultimi anni è merito anche e soprattutto di molti modders nostrani.

  • Come vedi il mercato del high-end attuale?

Lo vedo molto bene sinceramente, si è semplicemente normalizzato come succede in tutti i mercati, e in tutti i settori del resto. Prima forse era un po’ “pompato” dalla moda, che appena è calata ha fatto sí che si regolarizzasse.

  • Quali sono le tue previsioni sulle tendenze future del high end?

L’High End esisterà sempre, è la parte che racchiude la nicchia del collezionista e il “feticista” di questo mondo, diciamo così. Quindi finché esisterà il settore della Sigaretta Elettronica, esisterà sempre e comunque anche la sua branca di lusso. Vedremo in futuro chi porterà novità e sarà destinato comunque a sopravvivere in questo settore, questo solo il tempo potrà dircelo.

  • Quali sono le novità che porterai in fiera, sorprese permettendo?

Porterò una nuova Bettery Box, che verrà presentata dal vivo proprio al Vapitaly, è già stata annunciata tramite i canali ufficiali, ma in fiera si potrà vedere e toccare con mano. Ecco… Mi hai mandato all’aria la sorpresa! 😀

  • Cosa ti aspetti da questa manifestazione che dopo tanti anni finalmente riporta a pieno titolo i modder in una vetrina importante?

Sono felice che quest’anno anche Vapitaly abbia dato il giusto spazio all’artigianato Made in Italy e alla branca di lusso del settore. Sicuramente è un passo avanti sia per noi che per loro ovviamente e spero vivamente che si potrà proseguire negli anni a venire.

Grazie Giacomo per il tempo dedicatoci, non vediamo l’ora di ammirare il tuo nuovo gioiellino, ti auguriamo una fiera ricca di soddisfazioni!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here