Vapitaly 2k19: Vape Heis, Quattro chiacchiere con Michael Donno

Anche Vape Heis sarà presente a Vapitaly, si raccontano brevemente nella nostra rubrica di avvicinamento!!

buona lettura!

  • Come ti sei avvicinato al mondo dei p.v.?

Il mio avvicinamento nasce per caso: essendo un assiduo fumatore di sigarette, fui avvicinato da un mio amico che mi chiese di provare la sua sigaretta elettronica, e da lì iniziai ad avvicinarmi al mondo del Vaping, fino ad allora per me sconosciuto.

  • Raccontaci come nasce il tuo brand

Avvicinatomi al mondo del Vaping iniziai ad acquistare alcune mods per soddisfare le mie esigenze di fumatore ma, essendo nato in una famiglia di orafi ed essendo fino a quel momento anch’io orafo, iniziai così per gioco a customizzare le mods di cui ero in possesso per far sì che con dei piccoli accorgimenti potessero esprimere un potenziale maggiore; poi, stanco di customizzare mods altrui, iniziai a prototipare e a creare con le mie mani mods e accessori per vapers. Fu in quel momento che decisi di fondare l’azienda VAPE HEIS.

  • Quali sono le peculiarità che contradistiguono il tuo brand?

Ciò che contraddistingue maggiormente il mio brand e lo differenzia da molti altri è che tutte le mie creazioni sono realizzate interamente a mano senza l’ausilio di macchinari CAD e CNC, bensì con macchinari meccanici di precisione. Detto ciò sono orgoglioso di dire che, con i nostri progetti innovativi, anche noi abbiamo contribuito ad alzare il livello qualitativo del Vaping in Italia.

  • Sei più affine a seguire le esigenze del mercato e dei tuoi clienti oppure preferisci sperimentare soluzioni tue portando innovazione nei tuoi prodotti?

Io sono il primo tester dei miei prodotti. Ho sempre pensato che la sperimentazione dovesse essere alla base di ogni prodotto artigianale; ragion per cui ogni mia creazione, benché possa essere esteticamente bella e perfetta, se non soddisfa anche ottimi standard di funzionalità, non verrà mai messa in commercio. Ogni mio prodotto nasce quindi da un attento studio che possa portare a raggiungere il connubio perfetto tra bellezza e funzionalità. Fatta questa premessa, per VAPE HEIS l’acquisizione di nuovi clienti è sempre stato un obiettivo che non ha mai perso di vista, ma ciò che soddisfa di più me e che caratterizza la mia azienda è la fidelizzazione dei miei clienti, ragion per cui la maggior parte di essi ha acquistato molti miei prodotti, e annesse evoluzioni, con soddisfazione sia per la qualità che per l’assistenza pre e post-vendita che considero elemento imprescindibile.

  • Si parla sempre dell’artigianato italiano nel mondo, come pensi sia posizionato l high-end italiano a livello internazionale?

Penso che l’high-end italiano su scala internazionale sia posizionato su un ottimo livello, d’altronde la nostra fama di artigiani ci precede da generazioni e credo che, a nostro modo, stiamo contribuendo a mantenere abbastanza alto il nostro standard.

  • Come vedi il mercato del high-end attuale?

Il mercato high-end attuale trovo sia leggermente cambiato nell’approccio iniziale; se inizialmente molti acquisti venivano fatti prevalentemente di impulso, adesso, considerato che i nostri clienti sono sempre più esperti ed esigenti, ogni acquisto viene fatto con maggiore consapevolezza, per cui ora ogni scelta viene effettivamente ragionata e ponderata in base alle loro effettive esigenze.

  • Quali sono le tue previsioni sulle tendenze future del high end?

Le mie previsioni future sono abbastanza ottimistiche, credo sia un mercato in continua crescita e, grazie all’informazione, avremo sempre più intenditori che cercheranno di stimolarci all’evoluzione e all’innovazione.

  • Quali sono le novità che porterai in fiera, sorprese permettendo?

Le novità saranno le seguenti: la nuova generazione di CAP ULTRON per Goon, Mods totalmente incise a mano, Mods che vanno con alimentazione 21700 e 18350, e forse una nuova MOD che, tempo permettendo, riusciremo a portare come prototipo.

  • Cosa ti aspetti da questa manifestazione che dopo tanti anni finalmente riporta a pieno titolo i modders in una vetrina importante?

Credo che al momento questa sia una delle più importanti manifestazioni europee; già l’anno scorso abbiamo ottenuto dei fantastici risultati sia in fiera che nei mesi successivi e penso che quest’anno, visti i presupposti, non potrà che andar meglio.

Ringraziamo Michael per il tempo che ci ha dedicato, confidiamo il Vapitaly sia un ulteriore trampolino di lancio per il suo brand!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here