ANTIDOTE FLAVORS: MILK & COOKIES

Sin da ragazzino ho sempre avuto una predisposizione per i dolci: ero il classico bambino pasticcione che si ingozzava di schifezze, purché fossero dolci…per farvi un’idea potete pensare a me come a una versione meno famosa di Chunk dei Goonies.
Questo ha fatto si che spesso e volentieri il mio ambiente preferito della casa fosse la cucina, dove (come un perfetto Iginio Massari) sperimentavo i peggiori abomini culinari, alla ricerca della bomba glicemica che avrebbe appagato i miei picchi glicemici adolescenziali.
Questo mio atteggiamento nei confronti del cibo, ha inevitabilmente solcato, nella mia testa, dei ricordi olfattivi tra i più disparati.

Quando ho aperto la boccetta di questo liquido, uno di quei ricordi è affiorato praticamente senza il minimo sforzo e mi ha riportato a quando giocavo a fare il “masterchef de noantri”.
Una cosa che ricordo perfettamente sono le merende di fortuna fatte con gli avanzi e si da il caso che latte e biscotti fosse un must-eat in casa horitommy jr.

I biscotti, ovviamente, erano rigorosamente fatti in casa e pertanto non erano perfetti come quelli industriali, quindi se rimanevano troppo nel forno, finivano per bruciacchiarsi ed avere un retrogusto leggermente amarognolo. Ma inzuppare quei biscotti in una tazza di latte extradolce era una vera goduria…beh questo è esattamente il ricordo di cui vi parlavo.

Ora che le vostre papille sono attive e ricettive, possiamo passare al nostro liquido: Milk & Cookies di Antidote Flavors.

In tutte le prove che ho fatto ho usato il medesimo set-up sia in flavour che in cloud e cioè:

Flavour: Recurve + Waffohmcoil Maximilion flavour alien 0.23 ohm portata a 50watt
Cloud: Goon 24 v1 + Waffohmcoil SOX 0.08 portate a 80/90 watt

PACKAGING: VOTO 8
I liquidi Antidote arrivano in una chubby gorilla da 30ml che presenta una etichetta con il fantastico logo Antidote Aroma ed il nome del liquido. Al centro di quest’etichetta è presente il disegno che vi farà capire da quali elementi è composto il vostro aroma ed all’interno della boccetta avrete i vostri 20 ml di aroma, ai quali basterà aggiungere 10 ml di vg (con o senza nic), shakerare e godervi il vostro liquido.

OLFATTO:
Aprendo il flacone è immediata e chiara la presenza dei cookies (davvero?) Si percepisce un biscotto di frolla e burro (non nauseante) piuttosto secco e tostato. Sembra il profumo di quando si apre il pacco delle gocciole e si infila il naso dentro, dando una profonda inspirata…ah voi non lo fate? Non sapete cosa vi siete persi fino ad oggi.
Si riesce a percepire quella burrosità che avvolge le narici e quel tocco di bruciacchiato di cui vi parlavo nell’intro.

GUSTO:
Anche qui il biscotto è senza ombra di dubbio il sapore predominante e conferma la percezione olfattiva della nota secca, ma in bocca il sapore è più rotondo ed avvolgente, merito del latte che senza essere “troppo dolce”, conferisce quel tocco zuccherino e piacevole. Vi confesso che ho fatto fatica, ma pur ostinandomi e concentrandomi non sono riuscito a percepire il cioccolato.

pic by @hitzovape

FLAVOUR: VOTO 8
Inalando il milk&cookies, si sente un biscotto secco con una leggera nota burrosa, ma non la nota burrosa e nauseante tipica dei cookies. Tra l’altro il tocco di tostato è così perfetto che anche svapando a 0 nic, sentirete un ottimo hit in gola.
Esalando, il biscotto risulta più corposo e sembra di sentire anche il cioccolato. Provando ad esalare dal naso ed assaporando con la lingua sul palato, il sapore è lo stesso che rimane in bocca dopo aver deglutito un buon biscotto inzuppato nel latte; però più che i cookies americani, confermo la somiglianza con le gocciole nostrane.

CLOUD: VOTO 8,5
Durante l’inalazione, biscotto e cioccolato si sentono decisamente meglio ed anche il tostato è più pronunciato, al punto da poter affermare che sembra proprio che i biscotti siano bruciacchiati e cazzarola il gusto è proprio quello dei biscotti che mamma-horitommy dimenticava nel forno.
Esalando il milk&cookies, il biscotto è sempre li pronto a svolgere il suo ruolo da protagonista e la nota zuccherina è (finalmente) molto più presente, percettibile rendendo la svapata davvero piacevole e compulsiva. Anche dopo qualche tiro consecutivo il liquido è godurioso e per nulla stucchevole, perfettamente bilanciato tra dolce e tostato.

CONCLUSIONI:
Come spiegarvi in poche parole conclusive, un’esperienza che parte da un ricordo prettamente personale? Impossibile! Però posso dirvi quanto questo liquido non stanchi mai e come il suo ottimo bilanciamento tra dolce, tostato e burroso sia il suo punto di forza che lo rende veramente godibile per tutto il giorno, senza mai esitare quando vi apprestate a bagnare il vostro cotone. E’ vero, io sono “addicted” dai liquidi cremosi e quasi mai li boccio, ma questo ragazzi credetemi è davvero buono.

Tra l’altro vi ricordo che Antidote produce anche due additivi: Ice e Sugar (non credo che abbiate bisogno che vi spieghi la loro funzione…vero?), che vi danno la possibilità di “personalizzare” i vostri liquidi. Passate sul sito https://www.antidoteflavors.com per fare scorta o anche solo per dare un’cchiata!!

VOTO FINALE: 8,5

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here